Premi 'Enter' per iniziare la ricerca o 'Esc' per uscire
Programmare la visita di Berlino in tre giorni

Visitare Berlino in 3 giorni

Visitare Berlino in 3 giorni

Programmare la visita di Berlino in tre giorni ,

Visitare Berlino in 3 Giorni: tutte le informazioni necessarie per un soggiorno di successo a Berlino.

Benvenuti a Berlino! Come? Avete solo tre giorni per visitarla? Bene, non sono molti, ma neanche pochi.

Sono Fabio guida e socio di ViveBerlin Tours, una cooperativa di guide turistiche di Berlino e sono più di dieci anni che accompagniamo i visitatori alla scoperta della capitale tedesca con i nostri Tour Quotidiani di Gruppo in italiano madrelingua. Grazie all’esperienza maturata vi darò delle indicazioni per sfruttare al meglio la permanenza in città!

COME ORGANIZZARE UNA VISITA DI 3 GIORNI A BERLINO

Per organizzare al meglio la visita di Berlino in tre giorni è sicuramente fondamentale munirsi di un biglietto per i mezzi pubblici di Berlino!

Forse non lo saprete, ma Berlino è una città molto estesa. Grande ben otto volte Parigi, si estende da nord a sud per circa 40 km. Per fortuna è una delle città europee con la rete dei mezzi pubblici più ramificata ed è praticamente possibile, con essi, arrivare dappertutto.

Vi consigliamo quindi di acquistare una Berlin Welcome Card che vi permetterà di avere un mini abbonamento della durata da 2 a 5 giorni che una volta obliterato vi garantirà l’accesso a tutti i mezzi pubblici in città. Ne esistono di due tipi, per le zone A e B che sono quelle più interne e uno che include alle prime due anche la zona C che comprende mete più esterne. La zona C è utile per esempio se arrivate all’aeroporto di Schönefeld o se volete spingervi a visitare Potsdam con le sue residenze reali o il Memoriale del campo di concentramento di Sachsenhausen, il famigerato campo di concentramento della capitale del Reich. Queste ultime due sono anche mete di due dei nostri tour più belli e intensi.

Ah, dimenticavo di dirvi che Berlino è anche la capitale dello sharing! Qui, in maniera abbastanza semplice potrete noleggiare Auto, Scooter, Bici e Monopattini elettrici disseminati ovunque in città. Soprattutto per questi ultimi due le cose sono estremamente facili, non essendo richiesta una patente. Basta scaricare l’App della compagnia, abbinarci una carta di credito o Paypal ed il gioco è fatto!

Mi raccomando però! Estrema attenzione al codice della strada e al rispetto dei pedoni, qui le multe sono salate e i punti sulla patente vengono tolti anche se guidate questi mezzi!

E ora che siamo pronti, veniamo a noi. Dove andare e cosa visitare in questi tre giorni a Berlino?

 

Programmare la visita di Berlino in tre giorni

 

IL PRIMO GIORNO A BERLINO: QUARTIERE MITTE E LA BERLINO INDISPENSABILE

Sia che alloggiate ad ovest nei pressi dello Zoo, sia che siate a Berlino Est in quel di Alexanderplatz una buona idea può essere quella di prendere il Bus di linea 100 che collega proprio questi due estremi passando per i luoghi più importanti della città tra cui il Reichstag, la Porta di Brandeburgo, Unter den Linden e l’Isola dei Musei.

Chiaramente potrete scendere nei pressi di questi monumenti e allargare un po’ il giro a piedi, toccando Potsdamer Platz, il Sony Center, il Memoriale agli ebrei assassinati in Europa e le bellissime piazze della Berlino prussiana: Gendarmenmarkt e Bebelplatz.

Tutti questi luoghi e molti altri ancora come la Topografia del Terrore, il Check Point Charlie e il Bunker di Hitler fanno parte anche del nostro tour perfetto per chi viene per la prima volta a Berlino e vuole conoscere i luoghi principali della storia della capitale. Non a caso questa nostra visita guidata in italiano madrelingua si chiama proprio TOUR BERLINO INDISPENSABILE.

 

Cosa fare a Berlino in tre giorni?

 

IL SECONDO GIORNO A BERLINO: BERLINO EST E IL MURO

Passiamo al secondo giorno a Berlino, dove non può mancare ovviamente uno dei Must della capitale, parliamo del famigerato Muro di Berlino che vi farà tornare ai tempi della Guerra Fredda.

Tracce del Muro si trovano in molti posti a Berlino, tra vecchie torri di guardia e pezzi del Muro stesso, ma quelli meglio conservati e più lunghi sono fondamentalmente tre.

Sto parlando del tratto nei pressi della Topografia del Terrore, della famosissima East Side Gallery e dell’incredibile memoriale della Bernauer Strasse nella parte nord della città.  Visto il tempo, vi consiglio di concentrarvi sugli ultimi due.

L’East Side Gallery, come dice il nome, è una bellissima galleria di Street Art a cielo aperto creata su un reperto storico unico come il Muro e a ridosso di due dei quartieri più giovani e vivi di Berlino quali Kreuzberg e Friedrichshain divisi dal particolarissimo Oberbaum Brücke, il famoso ponte di mattoncini rossi con le guglie della città.

Percorrete questo tratto di Muro, il più lungo, per osservare i tanti Murales, alcuni storici e fissi come il bacio tra Brezhnev e Honecker dal titolo emblematico di “Dio mi aiuti a sopravvivere a questa storia d’amore mortale!”, oppure la mitica macchina dell’Est, la Trabant che sfonda il muro, intitolato “Test the Best”.

Il tratto che invece si snoda lungo la Bernauer Strasse ripercorre una lunga porzione del Muro che divideva i settori Francese e Sovietico, un posto unico, perché qui i palazzi erano proprio a ridosso del confine e nelle prime fasi del blocco moltissime persone si lanciarono letteralmente dalle finestre per atterrare direttamente nel settore occidentale.

Tutta l’area è pensata come un enorme memoriale con installazioni che ricostruiscono pezzi importanti della fortificazione come Tunnel di fuga, finestre archeologiche, foto e porzioni originali dell’epoca. Tra questi, spicca un lungo tratto originale con tanto di striscia della Morte perfettamente conservata osservabile, tra l’altro, anche dall’alto salendo all’ultimo piano del bellissimo Memoriale del Muro.

Insomma, due luoghi unici che celano tante storie particolari, come la diserzione di Conrad Schumann o i tristi annegamenti di bambini nei pressi dell’East Side Gallery, storie che saremmo lieti di raccontarvi nel nostra visita guidata chiamata appunto TOUR BERLINO EST E IL MURO, che tocca proprio questi luoghi.

 

Cosa vedere a Berlino in 3 giorni?

 

IL TERZO GIORNO A BERLINO: IL QUARTIERE EBRAICO E LA BERLINO ALTERNATIVA

Siamo giunti infine al terzo giorno a Berlino

Qui vi propongo due alternative, la prima visitare il “Quartiere Ebraico” e quindi fare un tuffo negli oscuri anni del Nazismo arrivando a vedere la Sinagoga di Berlino il vecchio Cimitero Ebraico e gli incredibili cortili di Hackescher Höfe e la seconda di passeggiare tra i quartieri più alternativi di Berlino come Kreuzberg e Friedrichshain per assaporare un po’ di quella vera aria berlinese lontana dai soliti punti turistici.

Lo so, lo so, sono due argomenti molto diversi, ma veramente non si può andar via da Berlino senza aver visto questo unicum architettonico europeo composto dagli 8 bellissimi Cortili nei pressi della stazione di Hackescher Markt, bellissima espressione dell’Art Nouveau di inizio ‘900 oppure senza aver passeggiato per le alternative strade del quartiere di Kreuzberg come la Oranienstrasse o la Bergmannstrasse.

Anche per questa giornata, che vi pone davanti a un bel dilemma, ho da consigliarvi due nostre fantastiche visite guidate, il TOUR TERZO REICH e il TOUR BERLINO ALTERNATIVA.

Come avrete intuito dai nomi, il primo tour si concentra sulla storia del nazismo e visiteremo luoghi simbolo del terrore nazista come la stazione di deportazione di Anhalter Bahnhof, il luogo dal quale fu diretta l’Operazione Valchiria oggi Museo della Resistenza Tedesca, il centro da cui veniva comandata l’operazione di eugenia T4, il Quartiere Ebraico e molto altro ancora.

La seconda visita guidata è un viaggio nella Berlino più autentica. Passeggeremo nei giovani quartieri di Mitte, Kreuzberg e Friedrichshain alla scoperta della Berlino più alternativa. Andremo anche all’Urban Nation, il museo di arte contemporanea dedicato proprio alla fantastica Street Art berlinese.

 

Vista di Berlino sulla Alexanderplatz

 

COSA INCLUDERE NEI TRE GIORNI A BERLINO?

– L’Isola dei Musei e i suoi dintorni

Anche se si è a Berlino per soli tre giorni e la visita a un Museo toglie di sicuro un po’ di tempo alle nostre giornate, non si può venire nella capitale tedesca e non visitare il più importante polo museale della Germania. I Musei dell’Isola dei Musei meritano tutti una visita, ma se proprio dovessi scegliere io ve ne consiglierei almeno due, Il Museo Pergamon e il Neues Museum. Tra l’altro il polo museale è alla fine dell’Unter den Linden e può essere abbinato perfettamente al giro di Mitte, rappresentandone la degna conclusione. Alla fine, sarete sicuramente stanchi ma molto soddisfatti.

Veniamo ai due musei e partiamo dal Pergamon Museum. Al momento in cui scrivo e almeno per un anno ancora il famosissimo altare greco che dà il nome al Museo è purtroppo in ristrutturazione. Lo so, può sembrare una perdita insostituibile, ma il museo ha tanto da offrire. Innanzitutto, una delle porte della mitica Babilonia, la Porta di Ishtar. Poi abbiamo un intero mercato romano proveniente dalla città di Mileto, reperti Assiri e Babilonesi e dulcis in fundo un intero piano dedicato a reperti arabi di una bellezza sconcertante. Infine, attualmente incluso nel biglietto troviamo anche l’accesso al Pergamon Panorama, un’installazione dell’artista Yadegar Asisi che vi permetterà di calarvi in maniera sensoriale nell’Antica Grecia e di osservare la bellezza dell’Altare in quel periodo.

Se poi vi sentite persi, non esitate a contattarci e a prenotare il nostro Tour Privato del Museo Pergamon. Uno dei nostri Storici vi accompagnerà alla scoperta del museo più bello della capitale tedesca.

Il Neues Museum è per gli appassionati dell’antico Egitto, e chi di noi non lo è stato?   Oltre ai tantissimi reperti spicca uno dei pezzi più belli dell’antico Egitto, paragonabile come importanza ai celebri pezzi della tomba di Tutankhamon, sto parlando del busto della Regina Nefertiti. Una scultura davvero unica che risale al 537 A.C

 

– Il mercato domenicale al Mauerpark

Se durante la vostra visita di tre giorni a Berlino vi trovate nella zona del Memoriale del Muro di Bernauer Strasse di domenica, bè, non potete mancare uno dei mercatini più movimentati e famosi della città, il Mauerpark. Attività che si abbina perfettamente con la nostra visita guidata Tour Berlino Est e il Muro della domenica mattina, visto che il tour termina nelle vicinanze del mercato proprio al miglior orario per visitarlo.

Il mercato del Mauerpark nasce come Mercatino delle Pulci e ancora oggi potrete scavare negli scatoloni degli svuota cantine alla ricerca di oggetti strani, anche se attualmente è molto di più. Mercatino Artigianale, luogo in cui gustare particolarità dello Street Food mondiale a ridosso di uno dei parchi più alternativi della città, ricco di artisti di strada e del mitico Karaoke.

Quest’ultimo divenuto un appuntamento fisso, tra i più amati dai berlinesi. In un anfiteatro, potrete prendere il microfono e cimentarvi nella vostra canzone preferita davanti al nutrito pubblico.

Spero che questa mini-guida di consigli vi possa essere utile per programmare al meglio la vostra visita a Berlino, in caso di domande non esitate ad entrare in contatto utilizzando l’apposito formulario presente su questo sito o inviandoci una mail a italiano@viveberlintours.de.

Vi saluto e spero che possiate ritagliarvi ben più di tre giorni da dedicare a questa splendida capitale.

 

Programmare la visita a Berlino in tre giorni

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione*